Anno Scolastico 2014-2015:

I ragazzi cucinano il parco

Il Progetto di educazione ambientale legato al “Parco Agricolo Ecologico (PAE) Madonna dei Campi” è arrivato al suo terzo anno di vita e quest’anno il tema proposto trae spunto dall’Esposizione Universale Expo Milano 2015, “Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita”.

Il Parco rappresenta una realtà economicamente vitale al servizio della popolazione: uno dei suoi scopi è portare dentro le aree urbanizzate le produzioni agricole di qualità a filiera corta, così come accadeva nel passato. Il progetto vuole quindi riavvicinare le giovani generazioni alla conoscenza della terra e dei prodotti locali, partendo da un lontano passato in cui l’agricoltura costituiva l’unica fonte di sostentamento per la famiglia che viveva nella cascina. Con l’avvento dell’industrializzazione e della globalizzazione tali realtà sono scomparse, lasciando il posto ad un agricoltura intensiva. Solo recentemente si è tornati a rivalutare l’attività agricola, come sistema sostenibile, attento agli aspetti ambientali, sociali e nutrizionali.

Il progetto ha perseguito i seguenti obiettivi:

  1. promuovere le realtà agricole ancora presenti e vitali sul territorio del Parco (cascine-aziende agricole), dando rilievo alle loro attività ed ai loro prodotti;
  2. favorire la conoscenza del PAE attraverso gli elementi naturali, ambientali e paesaggistici che lo caratterizzano;
  3. sviluppare un breve ricettario che valorizzi i prodotti tipici locali, attraverso attività creative legate all’osservazione e fruizione di quanto sopra.

Il Progetto ha visto coinvolte le scuole secondarie di primo grado degli Istituti Comprensivi “Caroli” di Stezzano e “Muzio” di Colognola Bergamo, con rispettivamente cinque classi seconde e due classi prime, per un totale di 175 studenti e 14 docenti.

Attività svolte

Le attività svolte quest’anno si declinano in quattro azioni, di seguito descritte:

  1. Incontro in classe
  2. Uscita sul territorio
  3. Attività in classe
  4. Presentazione finale

Conclusioni

Il Progetto ha sicuramente raggiunto gli obiettivi prefissati. Il Parco è diventato un’aula aperta dove i ragazzi, grazie alla gentilezza e alla disponibilità delle Aziende Agricole coinvolte, hanno potuto osservare e vivere sul campo alcune nozioni imparate tra i banchi di scuola, riscoprendo il territorio dove la maggior parte di loro vive. Si ringrazia l’Azienda Agricola Torriani, la Cooperativa Biplano e l’Azienda Agricola Bergomenis per la loro disponibilità.